Altrenotizie - Fatti e notizie senza dominio

Mar
2 Settembre 2014
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

The Stag - Se sopravvivo mi sposo

The Stag - Se sopravvivo mi sposo

di Sara Michelucci

Un addio al celibato sui generis e pieno di comicità quello raccontato nel nuovo film The Stag - Se sopravvivo mi sposo, per la regia di John Butler, al suo primo lungometraggio. La pellicola è tutta incentrata sulle avventure di Fionnan, che insieme agli amici di sempre si prepara per un rilassante fine settimana nella natura irlandese. Ma non ha messo in conto la presenza del fratello di Ruth, detto ‘the Machine’, il quale trasformerà il suo tranquillo addio al celibato in un’avventura travolgente, ma anche indimenticabile.

Una commedia vera e propria che, però, riesce a mettere sul piatto motivi e situazioni dal sapore tipicamente irlandese, rimanendo ben salda nelle radici territoriali e culturali in cui nasce. Le battute, poi, sono sapientemente dosate e pensate e il tutto fa sì che venga fuori un film divertente e per il grande pubblico, ma non banale.

L’amicizia tra uomini è un altro dei temi forti del film, trattato in maniera leggera, ma allo stesso tempo luogo di condivisione e anche di riflessione su tematiche politiche di più ampio respiro, come l’euro e la politica economica europea, poco benevola, secondo il regista, verso i paesi più deboli.

The Stag - Se sopravvivo mi sposo (Irlanda 2014)

REGIA: John Butler
SCENEGGIATURA: John Butler, Peter McDonald
ATTORI: Andrew Scott, Hugh O'Conor, Peter McDonald, Brian Gleeson, Michael Legge, Andrew Bennett, Marcella Plunkett, Justine Mitchell
FOTOGRAFIA: Peter Robertson
MONTAGGIO: John O'Connor
MUSICHE: Stephen Rennicks
PRODUZIONE: Irish Film Board, Treasure Entertainment
DISTRIBUZIONE: Academy Two

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Schaeuble, oracolo dell'Austerity

Schaeuble, oracolo dell'Austerity

di Antonio Rei

Macché svolta, ma quale cambiamento di rotta? Il mondo intero ha frainteso le parole pronunciate venerdì scorso dal presidente della Bce, Mario Draghi. Ne è convinto Wolfgang Schaeuble, ...

Libia, la nuova Somalia

Libia, la nuova Somalia

di Michele Paris

La situazione in Libia a quasi tre anni dalla deposizione e dall’assassinio di Gheddafi appare sempre più drammatica e ormai sul punto di esplodere in una guerra civile a tutti gli eff...

New York, il palazzo dell’apartheid

New York, il palazzo dell’apartheid

di Michele Paris

A sottolineare ancora una volta le gigantesche divisoni di classe negli Stati Uniti è stata recentemente la diffusione della notizia relativa alla costruzione di un edificio di lusso a...

Parigi, provincia di Berlino

Parigi, provincia di Berlino

di Mario Lombardo

La dissoluzione del governo francese nella giornata di lunedì e la nascita di un nuovo Esecutivo il giorno successivo sono soltanto le più recenti manifestazioni delle crescenti divis...

Pagina 2 di 1187

Edicola internazionale

Internazionale.it
I link ai giornali di tutto il mondo

Le ragioni del no alla TAV

Notav

 

 

 

 


Appello per un ripensamento del progetto di nuova linea ferroviaria Torino – Lione, Progetto Prioritario TEN-T N° 6, sulla base di evidenze economiche, ambientali e sociali.

Leggi tutto

Cuba

Il terrorismo
contro Cuba
a cura di:
Fabrizio Casari
Sommario articoli

Libri

Silvia Mari - Il rischio
Scarica in PDF

Questo sito è ottimizzato per
 
Firefox

Syndicate

feed-image Feed Entries