Il buco col programma intorno

di Carlo Musilli

A leggere il contratto fra Lega e Movimento Cinque Stelle viene in mente il vecchio slogan di una marca di caramelle. Solo che stavolta intorno al buco non c’è la menta, ma un programma di governo. Mettendo in fila tutti gli interventi proposti, il conto finale potrebbe salire fino a 125,7 miliardi di euro, mentre le coperture citate in modo esplicito nelle quasi 60 pagine del contratto non...
> Leggi tutto...

IMAGE
IMAGE

L'Inter torna in Champions League

di redazione

L'Inter torna dopo molti anni in Champions League e lo fa battendo la Lazio nella partita decisiva disputatasi all'Olimpico. Dopo una settimana di polemiche, illazioni, scetticismi e sotterfugi, acredini e scorrettezze di ogni tipo nei confronti di Stefan De Vrij, la Lazio è stata battuta in rimonta.   E proprio De Vrij, che fino...
> Leggi tutto...

di Sara Michelucci

Un altro pezzo di cinema italiano se ne va inesorabilmente. Ettore Scola si è spento ieri all'età di 84 anni al Policlinico di Roma, dopo essere entrato in coma domenica sera. Nella capitale è stata aperta in piazza del Verano la camera ardente del maestro, mentre domani alla Casa del Cinema verrà omaggiato.

Nato a Trevico (Av) nel 1931, Scola si è sempre distinto per il suo cinema impegnato che scandagliava minuziosamente la società contemporanea, senza fare sconti a nessuno.
In Una giornata particolare con Sofia Loren e Marcello Mastroianni, Scola aveva messo a nudo l'orrore e la pochezza del fascismo, guardando attraverso gli occhi dell'omosessuale Gabriele e con quelli di Antonietta, casalinga devota a marito e Duce, ma che ben presto si renderà conto di quello che veramente rappresenta il regime.

In C'eravamo tanti amati, del 1974, Scola sceglie la commistione tra commedia e cinema impegnato per percorrere circa 30 anni di storia italiana attraverso i ricordi di tre partigiani. Nelle sue pellicole è sempre alta la riflessione a una crisi intellettuale che percorre la società italiana. Ne è un esempio La terrazza, dove vengono messi in risalto le crisi e i bilanci di un gruppo di intellettuali idealisti.

Crisi che si riversa anche nel costume stesso e nella politica, incapace di rendere migliore la cosa pubblica. Nel film La Famiglia il regista racconta le vicende di una famiglia borghese attraverso differenti anni. Un racconto che non esce mai dalle mura domestiche, ma che non si limita a narrare fatti privati, perché il rapporto con il mondo e i cambiamenti della società è inesorabile.

“Con Ettore Scola scompare un protagonista del cinema italiano. La cultura e lo spettacolo mondiali perdono un grande maestro che ha raccontato, con acume e sensibilità straordinari, vicende, personaggi e periodi della nostra storia contemporanea”, dichiara il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Ci piace pensare che il vuoto della perdita del grande regista sarà in parte colmato da tutti i capolavori che ha firmato, rivedendo i quali forse la sua assenza risulterà meno amara.


Pin It

Vuoi collaborare?

Inviaci i tuoi dati e ti contatteremo.

Cerca

Gli Stati Uniti contro il Venezuela

di Stella Calloni

Gli Stati Uniti e i loro alleati preparano in silenzio un piano brutale per «mettere fine alla dittatura» in Venezuela. La prima parte di questo «colpo da maestro» (Masterstroke), già predisposta, dovrebbe essere messa in atto prima delle prossime elezioni. Se l’esito di questa offensiva, che sarà sorretta dall’intero...
> Leggi tutto...

IMAGE

Altrenotizie su Facebook

altrenotizie su facebook

 

Il terrorismo
contro Cuba
a cura di:
Fabrizio Casari
Sommario articoli

 


Altrenotizie.org - testata giornalistica registrata presso il Tribunale civile di Roma. Autorizzazione n.476 del 13/12/2006.
Direttore responsabile: Fabrizio Casari - f.casari@altrenotizie.org
Web Master Alessandro Iacuelli
Progetto e realizzazione testata Sergio Carravetta - chef@lagrille.net
Progetto grafico Studio EDP
Tutti gli articoli sono sotto licenza Creative Commons, pertanto posso essere riportati a condizione di citare l'autore e la fonte.