La notizia di questa giornata di Campionato è che per metà non si è giocata. A causa dell’emergenza sanitaria legata alla diffusione del Coronavirus, si è deciso di rinviare a data da destinarsi ben quattro partite su 10: Inter-Sampdoria, Atalanta-Sassuolo, Torino-Parma e Verona-Cagliari.

Senza voler questionare sulla prudenza in circostanze così delicate, viene da chiedersi perché mai le suddette partite non siano state giocate a porte chiuse. In questo modo si sarebbero risolti tutti i problemi: zero rischio contagio e zero conseguenze per le squadre coinvolte. Adesso invece si porrà il problema di quando recuperare queste partite, inserendole in un calendario già parecchio fitto, anche perché Atalanta e Inter devono fare i conti anche con gli impegni europei, rispettivamente in Champions ed Europa League.

Per quanto riguarda le altre partite, quelle che si sono giocate, il distacco fra Juventus e Lazio rimane di un punto. I bianconeri passano 2-1 sul campo della Spal con un’altra prestazione tutt’altro che esaltante. Sblocca la partita ancora una volta Cristiano Ronaldo, autore di un tap-in vincente nel primo tempo. Ramsey raddoppia nella ripresa con un bel pallonetto vincente. Il rigore trasformato da Petagna accende il finale, ma il risultato non cambia più. Da segnalare il ritorno in campo di Chiellini dal primo minuto.

La Lazio risponde con una vittoria ancora più sofferta, ottenuta su uno dei campi più difficili se si escludono quelli delle big. A Marassi i biancocelesti passano in vantaggio dopo solo un minuto e mezzo con una percussione di Marusic. Nella ripresa arriva il raddoppio di Immobile, ma pochi minuti dopo Cassata riapre i giochi con un gran destro a giro da fuori. A quel punto i rossoblù producono il massimo sforzo, ma i capitolini segnano il terzo gol con una punizione di Cataldi. Criscito trasforma il rigore del definitivo 2-3 nel recupero.

Vittoria anche per il Napoli, che vince 2-1 in trasferta a Brescia. Chancellor sblocca il risultato a favore dei padroni di casa, ma poi Insigne e Fabian Ruiz regalano i tre punti agli azzurri, che con questo successo arrivano a 36 punti e agganciano in classifica il Milan al sesto posto, in zona Europa League.

I rossoneri, infatti, non vanno oltre l’1-1 contro la Fiorentina. Dopo un gol annullato a Ibra, va a segno il solito Rebic, ma poi nel finale la Viola (in 10 per l’espulsione di Dalbert) pareggia su rigore con Pulgar. Ennesima polemica per il mancato utilizzo del Var.   

La Roma si ricorda di essere una realtà importante del calcio italiano e ne rifila ben 4 al malcapitato Lecce. Una vittoria che fa seguito a quella di coppa e che riaccende le speranze di squadra e tifosi per una svolta. Chiude il quadro della giornata il pareggio per 1-1 fra Bologna e Udinese: i friulani, in vantaggio con Okaka, vengono raggiunti al 91esimo dagli emiliani con Palacio.

Pin It

Cerca


Altrenotizie.org - testata giornalistica registrata presso il Tribunale civile di Roma. Autorizzazione n.476 del 13/12/2006.
Direttore responsabile: Fabrizio Casari - f.casari@altrenotizie.org
Web Master Alessandro Iacuelli
Progetto e realizzazione testata Sergio Carravetta - chef@lagrille.net
Progetto grafico Studio EDP
Tutti gli articoli sono sotto licenza Creative Commons, pertanto posso essere riportati a condizione di citare l'autore e la fonte.