Armenia, chi soffia sulla rivolta ?

di Michele Paris

Essendo l’Armenia tradizionalmente in buoni rapporti con Mosca, nonché situata in una posizione strategica sensibile, l’ondata di proteste che sta attraversando in questi giorni il paese caucasico ha subito sollevato forti dubbi sul possibile ruolo dell’Occidente e, in particolare, degli Stati Uniti nel movimento già battezzato da uno dei leader dell’opposizione come “rivoluzione di...
> Leggi tutto...

IMAGE
IMAGE

Nicaragua, la destra ci prova

di Fabrizio Casari

Sono stati giorni difficili per il Nicaragua. Armati di fionde, scudi, pietre, bottiglie molotov, bazooka artigianali e armi da fuoco, gruppi di manifestanti composti da studenti e appartenenti alla destra, per tre giorni hanno messo a ferro e fuoco il Nicaragua. Devastazioni, barricate, incendi di municipi ed ambulanze, attacco al...
> Leggi tutto...



“Per dire in ogni caso non solo quel mezzo secolo che va dalla metà dell’Ottocento fino ai primissimi anni del Novecento, ma anche quanto la pittura in Francia aveva prodotto, con l’avvento di Ingres a inizio Ottocento, nell’ambito di un classicismo che sfocerà, certamente con minore tensione creativa, nelle prove, per lo più accademiche, degli artisti del Salon. Ma anche, con Delacroix, entro i termini di un così definito romanticismo che interesserà molti tra i pittori delle nuove generazioni, fino a Van Gogh”, scrive il curatore dell'evento, Marco Goldin.

Ci si imbatte così in capolavori come i Gelsi potati al tramonto di Vincent van Gogh o La scogliera a Etretat di Claude Monet fino al magnifico Gli antenati di Tehamana di Paul Gauguin, dove emerge una nuova idea di pittura che cambierà inesorabilmente il modo di pensare l'immagine.

“Ma le diverse sezioni della mostra - d’impostazione tematica sui grandi argomenti del ritratto, della figura, della natura morta e del paesaggio - non sono mondi a se stanti e indipendenti, e invece la pittura accademica viene inserita quale contrappunto nelle sezioni stesse, così da far comprendere uno degli assunti fondamentali del progetto: cioè che il linguaggio nuovo dei giovani impressionisti, e prima di loro dei pittori della scuola naturalistica di Barbizon, vivesse nel tempo stesso del Salon.

Non dunque un prima e un poi, ma un’esperienza storica che si esprime in parallelo, e simultaneamente, nelle strade di Parigi e nelle campagne di Francia, lungo i suoi fiumi e le sue coste. Quel Salon al quale del resto, pur rifiutandone lo spirito di rievocazione e di conservazione, gli impressionisti ambivano a partecipare, essendo comunque il solo luogo che poteva garantire visibilità e fama”, prosegue Goldin.

Treviso è diventata, per qualche mese (29 ottobre-1 maggio 2017), il centro attorno al quale percorrere itinerari diversi, tra opere che hanno segnato una delle maggiori rivoluzioni nella storia dell’arte di tutti i tempi.



Pin It

Vuoi collaborare?

Inviaci i tuoi dati e ti contatteremo.

Cerca

USA senza autorità sui diritti umani

di Global Times

Nella relazione annuale del Dipartimento di Stato sui diritti umani, gli Stati Uniti hanno bollato Cina, Iran, Russia e Corea del Nord come “forze dell’instabilità” per le loro presunte violazioni dei diritti umani. Il rapporto si è anche scagliato contro lo Xinjiang cinese e negli affari tibetani.   Un giorno...
> Leggi tutto...

IMAGE

Altrenotizie su Facebook

altrenotizie su facebook

 

Il terrorismo
contro Cuba
a cura di:
Fabrizio Casari
Sommario articoli

 


Altrenotizie.org - testata giornalistica registrata presso il Tribunale civile di Roma. Autorizzazione n.476 del 13/12/2006.
Direttore responsabile: Fabrizio Casari - f.casari@altrenotizie.org
Web Master Alessandro Iacuelli
Progetto e realizzazione testata Sergio Carravetta - chef@lagrille.net
Progetto grafico Studio EDP
Tutti gli articoli sono sotto licenza Creative Commons, pertanto posso essere riportati a condizione di citare l'autore e la fonte.