La pena di morte


di Bianca Cerri

Il sole autunnale illumina l’istituto Rotenberg, fondato da Matthew Israel, laurea ad Harvard e una passione sconfinata per gli abiti di taglio inglese. L’istituto funziona come scuola per 280 ragazzi affetti da ritardi mentali, autismo, leggere forme di schizofrenia e disturbi del comportamento, per i quali Israel ha scelto metodi educativi “duri” o “adversi stimuli”, come dicono i colti. Lo strumento disciplinante per eccellenza è il cosiddetto GED 4, acronimo di Graduated Electronic Accelerator, elaborato dall’industria detentiva, in grado di emettere scariche elettriche attraverso un telecomando gestito dall’insegnante. Ogni dispositivo è dotato di un codice che viene selezionato sul telecomando in modo che la scarica elettrica vada a colpire proprio il soggetto recalcitrante. Per Israel, il dolore intenso che si avverte con la scarica è sufficiente a rimettere in riga gli allievi “incapaci di valutare la pericolosità delle proprie azioni”. Fino a qualche tempo fa si serviva di spray liquidi a base di ammoniaca diluita e di pastiglie dal sapore sgradevole per controllare gli allievi problematici ma le scariche elettriche lo hanno affascinato al punto da abbandonare tutto il resto. Quando un ragazzo dà segni di “miglioramento” il GED 4 potrà essere rimosso, ma solo per un’ora al giorno.

Cerca


Altrenotizie.org - testata giornalistica registrata presso il Tribunale civile di Roma. Autorizzazione n.476 del 13/12/2006.
Direttore responsabile: Fabrizio Casari - f.casari@altrenotizie.org
Web Master Alessandro Iacuelli
Progetto e realizzazione testata Sergio Carravetta - chef@lagrille.net
Progetto grafico Studio EDP
Tutti gli articoli sono sotto licenza Creative Commons, pertanto posso essere riportati a condizione di citare l'autore e la fonte.