La pena di morte


di Bianca Cerri

Avrebbe dovuto essere giustiziato ieri notte Michael Johnson, detenuto del braccio della morte del Texas, accusato di aver ucciso un uomo durante un tentativo di rapina avvenuto nel 1995, ma ha preferito farla finita prima che venissero a prelevarlo per portarlo a morire. Il saluto di commiato lo ha scritto con il proprio sangue sul muro della cella che lo aveva ospitato per oltre dieci anni, ma l’amministrazione non ha voluto che fosse reso pubblico. Il protocollo che regola il triste rituale di ogni esecuzione prevede che si debbano attendere le sei del pomeriggio per somministrare l’iniezione letale ma Johnson non ha voluto subire l’ultima umiliazione che le autorità gli avevano riservato. Non voleva essere il numero 22 sulla lista dei condannati messi a morte in Texas dall’inizio dell’anno.

Cerca


Altrenotizie.org - testata giornalistica registrata presso il Tribunale civile di Roma. Autorizzazione n.476 del 13/12/2006.
Direttore responsabile: Fabrizio Casari - f.casari@altrenotizie.org
Web Master Alessandro Iacuelli
Progetto e realizzazione testata Sergio Carravetta - chef@lagrille.net
Progetto grafico Studio EDP
Tutti gli articoli sono sotto licenza Creative Commons, pertanto posso essere riportati a condizione di citare l'autore e la fonte.